Progetti

  • Malaria e colera, tra le altre, sono malattie tuttora presenti sull’intero territorio e letali per la popolazione , che ricorre ancora a metodi primitivi di cura in assenza di medicinali.

    Molteplici sono le iniziative ancora da intraprendere per far fronte ai bisogni primari degli abitanti, a cominciare dalla creazione di pozzi e cisterne per la raccolta dell’acqua, di interventi edilizi per realizzare strutture ove si possano svolgere attività di insegnamento, di cura e di evangelizzazione.

    Occorre inoltre incentivare i giovani a dedicarsi a lavori di agricoltura e di artigianato, come la falegnameria e la meccanica e quindi di poter disporre di macchinari adeguati.

  • Proposito dell’associazione di volontariato creata da Don Ottavio Cossu è quella di poter contribuire – almeno in parte – al miglioramento delle precarie condizioni di vita della popolazione di circa 130.000 abitanti che fa capo alla parrocchia di Kavà , dedicata alla Immacolata Concezione, ed appartenente alla diocesi di Nacala, nella provincia di Nampula, al nord del Mozambico, ove vivono cinquanta comunità sparse in diversi villaggi.

    Qui la gente non usufruisce di sussidi statali di alcun genere; vive in capanne di legno e paglia e per sopravvivere si dedica ad una rudimentale coltivazione agricola di mandioca e fagioli, che spesso non consente nemmeno di nutrire una famiglia.

  • L’associazione ha iniziato ad operare anche in Tanzania dove ha realizzato una cooperativa per la lavorazione della ceramica ed é in costruzione un centro polivalente. Inoltre ha dato un forte impulso alla ristrutturazione della chiesa parrocchiale, centro di attrazione del villaggio.